Skip to main content

In ambito edilizio e urbanistico, la gestione delle pratiche è un’attività fondamentale e, spesso, complessa. Infatti, professionisti e studi tecnici devono navigare in un mare di documenti, requisiti normativi e procedure burocratiche. 
È in questo contesto che emerge CPortal, una soluzione progettata per semplificare e ottimizzare la presentazione delle pratiche edilizie. Grazie all’unione di una tecnologia all’avanguardia e una comprensione approfondita delle esigenze della materia, Cportal si distingue come un’innovativa piattaforma adatta a tutti i professionisti del settore edilizio. Continua a leggere per saperne di più!

CPortal: in cosa consiste?

CPortal è un portale innovativo dedicato alla presentazione delle istanze edilizie, pensato specificamente per architetti, geometri, ingegneri e tecnici asseveratori, al fine di assisterli nella fase di inserimento e trasmissione delle pratiche. Ma non solo: la piattaforma può essere utilizzata anche da imprenditori e cittadini, per predisporre e inviare pratiche minori, che non richiedono l’intervento di un professionista. 

La facilità di utilizzo di CPortal è frutto di anni di lavoro nel settore, oltre a una continua attenzione al lavoro (e al tempo) di chi lo usa. Lo sviluppo e il miglioramento del software avvengono quotidianamente e seguono sia l’aggiornamento normativo, sia le nuove potenzialità in campo informatico.  

Il portale assicura una risposta efficace alle diverse richieste degli Uffici Comunali. Il sistema, infatti, garantisce un flusso di dati fluido e sicuro tra i professionisti e gli uffici comunali o, in generale, nello scambio di informazioni tra il Comune e i cittadini. CPortal, infatti, poggia su una larga architettura di back-office in grado di far dialogare diversi uffici ed enti (Regione, Provincia, Azienda Sanitaria, Sovrintendenza, Vigili del Fuoco…).

L’obiettivo della piattaforma è offrire un’esperienza intuitiva e semplice per l’utente. CPortal facilita la ricerca dei dati, fornendo accesso a un ampio archivio di informazioni, tra cui adempimenti amministrativi, regolamenti, moduli standard, prescrizioni e molto altro ancora. Tutto ciò permette di valorizzare il lavoro dei tecnici anche in chiave amministrativa: gli utenti diventano i primi protagonisti dell’iter digitale di una pratica edilizia, alleggerendo e integrando le mansioni preliminari di un Ufficio Tecnico comunale.

Riassumendo, CPortal è progettato per semplificare le procedure digitali in ambito edilizio e migliorare la comunicazione tra i vari attori coinvolti nel processo, grazie a un’interfaccia user-friendly che garantisce una navigazione intuitiva e fluida.

CPortal: come funziona?

  1. Accesso con SPID, CIE e CNS/CRS
    Cittadini e professionisti possono autenticarsi e accedere ai servizi di CPortal tramite SPID, CIE e CNS/CRS, come previsto dal decreto legge n. 76 del 16 luglio 2020 (Semplificazione e innovazione digitale), garantendo così il riconoscimento sicuro e la tutela della privacy.

  2. Guida per la gestione delle pratiche
    Il portale è organizzato tramite menù che guidano l’utente nella compilazione e trasmissione delle pratiche; vengono indicati i passaggi da seguire, gli allegati necessari, i tipi di interventi permessi per una specifica procedura e le leggi applicabili, oltre ai diritti di segreteria, agli oneri e alle possibili sanzioni associate.

  3. Localizzazione geografica delle pratiche
    Permette di assegnare una posizione geografica alle pratiche, utilizzando le mappe fornite dall’ente comunale o le immagini aeree offerte da Google Maps.

  4. Caricamento dei documenti
    Facilita l’utente nel caricamento dei documenti necessari o degli allegati derivanti da asseverazione, verificando le firme digitali presenti sui file.

  5. Creazione della pratica
    Procede automaticamente alla compilazione della modulistica per una richiesta, un’asseverazione o una segnalazione; predispone i documenti conformi al formato PDF/A.

  6. Trasmissione e verifica
    Facilita l’invio della pratica al SUE attraverso l’automatizzazione di diverse azioni preliminari, con un sistema di controllo che aiuta ad evitare di saltare passaggi obbligatori per legge. Alcuni punti forti sono la generazione automatica del Modulo Unificato in base alla normativa regionale, la verifica dell’integrità dei dati forniti, l’invio e l’emissione automatica della ricevuta di trasmissione e la sintesi dei documenti inviati e dei soggetti coinvolti.

  7. Gestione pagamenti
    Supporta l’utente nell’effettuare i pagamenti online per i diritti di segreteria, gli oneri di urbanizzazione e altri costi amministrativi, adottando gli standard per i pagamenti elettronici e conformandosi alle normative di PagoPA. La ricevuta di pagamento viene poi allegata ai documenti della pratica.

  8. Firma digitale
    Verifica l’autenticità delle firme digitali sui documenti presentati e la validità dei certificati in esse contenuti. Gli utenti hanno la possibilità di usare il proprio software per apporre la firma digitale sui documenti.

  9. Integrazioni e modifiche
    Grazie a un sistema guidato e assistito, il portale si occupa della gestione completa di comunicazioni (Inizio Lavori, volture), integrazioni e modifiche a una pratica già inviata, mantenendo tutto il processo in formato digitale fino alla Fine Lavori e oltre. Sarà rapido ripartire collegando una Agibilità o gestire pratiche collegate (Varianti, Sismiche, Paesaggistiche e altro).

  10. Ricerca e consultazione pratiche
    Permette di trovare facilmente le informazioni desiderate: i dettagli di ciascuna pratica, infatti, vengono presentati in modo organizzato, mostrando un riepilogo delle informazioni e permettendo la ricerca delle pratiche per categoria, responsabile del procedimento e relativa documentazione.

Magoot: l’integrazione con CPortal

Magoot è un software gestionale pensato per facilitare la gestione e il controllo delle commesse in ambito edilizio. La sua funzione “Importa pratica” consente agli utenti di importare direttamente all’interno di una commessa le pratiche edilizie presentate al SUE tramite CPortal. 

In che modo? Quando una pratica viene presentata tramite CPortal, si genera un file zip contenente le anagrafiche e gli allegati necessari. Con la funzione “Importa pratica”, il contenuto del file zip viene trasferito ordinatamente nelle rispettive sezioni  della commessa all’interno di Magoot. Questo trasferimento non si limita agli elementi identificativi della pratica, come il numero di protocollo, il tipo di pratica e di intervento, ma include anche i documenti prodotti. Questo consente di conservare gli stessi file protocollati (senza possibilità di errore o scambio fra diverse versioni elaborate nel tempo) e assicura che tutte le informazioni pertinenti siano sempre accessibili e organizzate in modo chiaro all’interno della piattaforma.

Magoot diventa quindi uno strumento essenziale per archiviare in modo ordinato e sicuro le pratiche sul cloud personale di ogni professionista o studio tecnico, offrendo una maggiore autonomia e sicurezza rispetto al cloud comunale, dove i documenti potrebbero in futuro essere soggetti ad archiviazioni o cancellazioni nel corso degli anni. O peggio… ad attacchi informatici.

© Copyright 2023 by Starch srl Privacy